Autore Topic: Vayu  (Letto 1236 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nour

  • Błoritto
  • ***
  • Post: 102
Vayu
« il: 17 Aprile 2018, 07:45:00 pm »
avevo dimentica di postare questo, la mostra di livorno mi ha mandato nel pallone vista la mole di lavoro! Vayu , la lama č in 125 sc con hamon portata a zero full flat, questo acciaio č spaventoso portato a zero, allucinante... la manicatura invece č in leopardwood, spero vi piaccia !








Fulvio Cuccurullo

Offline Uhtred

  • Strappamutande
  • ****
  • Post: 218
  • Newbie
Re:Vayu
« Risposta #1 il: 17 Aprile 2018, 08:03:55 pm »
Bel lavoro, non ho mai fatto rasoi ma da ignorante non mi convince tanto il raccordo lama impugnatura a rasoio chiuso, lama tronca e manico affusolato ;)
Livio Franti


"Percepire quello che senti e infonderlo in quello che fai...cosģ puņ diventare arte..."
(autocit.)

Offline Nour

  • Błoritto
  • ***
  • Post: 102
Re:Vayu
« Risposta #2 il: 17 Aprile 2018, 11:14:42 pm »
L'idea era quella che seguisse l'altezza dell'hamon per poi degradare verso la punta !
Fulvio Cuccurullo

Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Vayu
« Risposta #3 il: 17 Aprile 2018, 11:47:09 pm »
Ma ... ti sei innamorato dell’SC? Dimmi ... lo avevi sul tavolo?
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline Nour

  • Błoritto
  • ***
  • Post: 102
Re:Vayu
« Risposta #4 il: 18 Aprile 2018, 08:43:15 am »
Giuseppe si ne avevo diversi in 125 sc hahaha i due simil kwaiken, l'hunter con il manico di legno dell'albero della gomma e questo, in pratica tutti quelli con l'hamon hahaha
Si mi sono totalmente innamorato, si lavora con una facilitą disarmante, dopo tempra .... Diventa allucinante, prende un filo della madonna, perņ bisogna stare attenti con iTT, avevo fatto un kirdashi che uso per il cuoio temprato in olio troppo caldo (avevo spento 2 lame piccole prima) e le prestazioni sono calate drasticamente, non tanto in durezza ma nella tenuta del filo (dopo aver tagliato il cuoio per due foderi e aver finito tutte le lavorazioni )non era pił a rasoio anche se ancora affilato
Fulvio Cuccurullo