Autore Topic: lo sfilato (siciliano)  (Letto 3911 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fra Diavolo

  • Strappamutande
  • ****
  • Post: 297
  • Newbie
lo sfilato (siciliano)
« il: 13 Maggio 2013, 10:59:30 pm »
Coltello ferrato con molla a uno scrocco
guancette in corno bovino, sodi in alpaca, testine incise ad acido
lavorazioni a lima su molla e lama
aperto 345 mm, chiuso 185 mm
spessore lama 3 mm



"Le cose migliori si ottengono solo con il massimo della passione"
J.W.Goethe

Gian Claudio Pagani   
www.cerknives.it

Offline Ziozeb

  • Admin - Mod
  • Gayo Maximo
  • *********
  • Post: 29.200
    • http://www.denismura.com
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #1 il: 13 Maggio 2013, 11:30:37 pm »
Bella. Il nome sfilato è per la lama sottile o dico una bischerata?
Denis Mura
   ...

Offline Wehrwolf

  • Trombaspose
  • ********
  • Post: 2.582
  • Il gatto è il più gentile degli scettici.
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #2 il: 14 Maggio 2013, 08:16:03 am »
Bello anche questo, possiede molta classe.
Il maestro chiese: “Chi ti ostacola?”. L’allievo: “Nessuno mi ostacola”. Replicò il maestro: “E allora, che bisogno c’è di cercare la liberazione?”.


Gianfranco Antoniutti

Offline Burro

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 9.827
  • West Coast Grand Duke of Tuscany
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #3 il: 14 Maggio 2013, 08:30:06 am »
Bello. L'unica cosa che non mi piace è la godronatura, anche un pezzeto all'inizio ci sta bene come aiuto per l'apertura. Senza tema di smentite, posso dire che sei uno degli esecutori di tradizionali, che oltre a rispettare le tecniche costruttive, fai anche lavori di squisita fattura.
Fruibili e collezionabili allo stesso momento.
Mi spiace che i gusti dei più giovani, siano andati verso aspetti high tech della coltelleria.
I nostri tradizionali sono ottimi, se non migliori della stragrande maggioranza degli edc moderni, come utilizzo giornaliero.
Andrea Burroni
Phava datata.

Offline Fra Diavolo

  • Strappamutande
  • ****
  • Post: 297
  • Newbie
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #4 il: 14 Maggio 2013, 09:27:32 am »
Grazie Denis 
Gianfranco
Andrea
Il nome "sfilato" penso derivi dal fatto che la linea del manico segue quella della lama come un tutt'uno
Anche a Frosolone lo facevano e lo fanno tutt'ora, naturalmente molto meno lavorato e in inox
In effetti il titanio, le leghe, le anodizzazioni (unite ad una minor necessità di cura del pezzo) colpiscono molto, ma rimane - fortunatamente per me - una grossa fetta di appassionati che o li colleziona o li usa
Una delle ultime commesse è per un "executive cheff" che vuole un piemontese del '700 da 40 cm aperto che tagli veramente per servire determinati piatti in tavola ( e  lo vuole in C70 con guancette in bosso!)
"Le cose migliori si ottengono solo con il massimo della passione"
J.W.Goethe

Gian Claudio Pagani   
www.cerknives.it

Offline Simone Foglia

  • Trombaspose
  • ********
  • Post: 2.251
  • A fat bald dude with a bad temper.
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #5 il: 14 Maggio 2013, 09:53:27 am »
Mi spiace che i gusti dei più giovani, siano andati verso aspetti high tech della coltelleria.
I nostri tradizionali sono ottimi, se non migliori della stragrande maggioranza degli edc moderni, come utilizzo giornaliero.

Son l'eccezione che conferma la regola, adoro i regionali in particolare il romano, l'anconetano, il gobbo e il siculo qui presente. Anche la saracca mi piace parecchio. Il mio problema con i regionali è che mi mette soggezione realizzarli. Avendo alle spalle badilate di storia e tradizione, a sbagliare qualcosa ci si mette poco compromettendo la bontà del lavoro. Se in più ci aggiungi che la stragrande maggioranza ha il blocco a scrocco, te saludi.
Gian sai come la penso sui tuoi lavori, non posso sempre ripetere le stesse cose  ;D
Simone Foglia

https://www.facebook.com/simone.g.foglia
http://sfknives.blogspot.it/

"La libertà non è star sopra un albero
 non è neanche avere un’opinione
 la libertà non è uno spazio libero
 libertà è partecipazione." G.G.


Offline Burro

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 9.827
  • West Coast Grand Duke of Tuscany
Re:lo sfilato (siciliano)
« Risposta #6 il: 14 Maggio 2013, 11:37:17 am »
Mi spiace che i gusti dei più giovani, siano andati verso aspetti high tech della coltelleria.
I nostri tradizionali sono ottimi, se non migliori della stragrande maggioranza degli edc moderni, come utilizzo giornaliero.

Son l'eccezione che conferma la regola, adoro i regionali in particolare il romano, l'anconetano, il gobbo e il siculo qui presente. Anche la saracca mi piace parecchio. Il mio problema con i regionali è che mi mette soggezione realizzarli. Avendo alle spalle badilate di storia e tradizione, a sbagliare qualcosa ci si mette poco compromettendo la bontà del lavoro. Se in più ci aggiungi che la stragrande maggioranza ha il blocco a scrocco, te saludi.
Gian sai come la penso sui tuoi lavori, non posso sempre ripetere le stesse cose  ;D
Condivido passione, timore e gusti.
Andrea Burroni
Phava datata.