Bastard Inside Knives

A R E A T E S T - Test => Prove e recensioni Coltelli - Testing & Reviews Knives => Topic aperto da: Orcodeiboschi - 01 Febbraio 2012, 11:01:56 pm

Titolo: Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Orcodeiboschi - 01 Febbraio 2012, 11:01:56 pm
Si taglia a struscio per una lunghezza prefissata di (6 cm ?) di lama una corda uguale per tutti (o si fa la scorta e si invia o si decide marca e diametro uguale per tutti) per 50/100/150 tagli e si verifica di volta in volta con la "verifica affaticamento tagliente" i valori che rimanda.

Volendo si può proseguire fino ad esaurimento del tagliente.

Una verifica più grezza potrebbe essere la verifica taglia ancora i peli, taglia ancora la carta, ma una cosa fatta bene sarebbe con la verifica alla bilancia.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Istarr - 02 Febbraio 2012, 12:52:12 am
appoggio tutto e mi offro di comprare la corda ;)

aggiungerei una cosa.... meglio usare un blocchetto di plastica al posto che di legno come supporto corda....
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Orcodeiboschi - 03 Febbraio 2012, 04:52:56 pm
appoggio tutto e mi offro di comprare la corda ;)

aggiungerei una cosa.... meglio usare un blocchetto di plastica al posto che di legno come supporto corda....

Pensavo ad un tagliere di quelli bianchi, dici che va bene?
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Istarr - 04 Febbraio 2012, 11:00:55 am
Schhhhhhtupppéndo! ;)

Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 28 Maggio 2012, 08:51:12 am
io sto pensando di rifare tutti i test su corda di manila.
Ovviamente nella mia zona non si trova... qualcuno sa dove comprarla online?
grazie
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Ziozeb - 28 Maggio 2012, 09:26:41 am
boandjimmy lo sa dove prenderla
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 28 Maggio 2012, 09:45:40 am
boandjimmy lo sa dove prenderla
code[whip.gif]
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Armaduk - 28 Maggio 2012, 01:11:46 pm
 code[68.gif]
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: boandjimmy - 28 Maggio 2012, 02:03:20 pm
dove prenderla io so.............. :firecracker:

ma no internet
io comprare e poi te spedire?
ma tu attendere che io andare mare!!!!
quanti km servire?
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: boandjimmy - 28 Maggio 2012, 02:06:03 pm
io sto pensando di rifare tutti i test su corda di manila.
Ovviamente nella mia zona non si trova... qualcuno sa dove comprarla online?
grazie

aggiungo seriamente che quella è stronza.
e tanto per dimostrarlo a tutti ho fatto delle prove ad apella di fronte a tutti.
il plazen di Andrea ha perso il filo sui 37/38
il rasul sui 42/43
intendo perso l'effetto rasoio/peli
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 28 Maggio 2012, 02:37:03 pm
io sto pensando di rifare tutti i test su corda di manila.
Ovviamente nella mia zona non si trova... qualcuno sa dove comprarla online?
grazie

aggiungo seriamente che quella è stronza.
e tanto per dimostrarlo a tutti ho fatto delle prove ad apella di fronte a tutti.
il plazen di Andrea ha perso il filo sui 37/38
il rasul sui 42/43
intendo perso l'effetto rasoio/peli

Appunto voglio rifarli
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 28 Maggio 2012, 03:22:04 pm
Beppe avevi ristroppato il Plazen? O lo hai lasciato così? Perchè se lo hai lasciato come era, di filo non c'era tantissimo ancora......andava riaffilato o almeno ravvivato per benino....Se non lo hai un pò dato una passatina, allora è melgio anche rifare il test perchè, presumo vada ancora meglio a quel punto....
Ma come ti ci sei trovato col manico? ti volevo chiamare per dirtelo....è grossotto, ma a me affatica la mano meno di tutti gli altri....
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: molletta - 28 Maggio 2012, 08:06:25 pm
L'affilatura e' una delle variabili determinanti.
Uno stesso coltello puo fornire risultati diversi  cambiando affilatura. Per cui conviene  per una migliore omogeneita' dei dati affilare sempre con gli stessi strumenti ed allo stesso modo. Per l'affilatura a rasoio ci sono ulteriori variabili. Il rasoio si puo ottenere con vari angoli di filo tra i quali alcuni molto delicati.
Per completezza di informazione qui i risultati di uno stesso coltello affilato in modo diverso.
Come si vede da una ravvivatura ad una affilatura fatta con pietre as acqua  la differenza dei tagli e' tripla.
Condiderando che la maggio parte degli utilizzatori fa buone affilature ma difficilmente usa pietre ad acqua  la curva piu probabile e' quella centrale o giu di li....
Emerge anche un altro dato. Il test catra e' indicativo ma non definitivo....

(http://www.global-knife.com/catra/img/graph_04.jpg)


Bisognerebbe uniformare anche il tipo di affilatura ma ci sarebbero ulteriori variabili. Tuttavia, nei test ai quali ho assisitto fino ad ora si e' utilizzato un esemplare affilato sempre dalla stessa mano. Seppure con altre variabili possibili quantomeno si ha un dato indicativo. E poi, cosa importante, il test dovrebbe essere condotto alla completa consunzione del filo oltre che avere campioni di coltello affilati con lo stesso angolo .

Personalmente do importanza ad alcuni risultati quando vedo una determinata ripetitivita' nel tempo oppure quando il risultato e' eclatante. Un quest'ultimo caso, tutte la variabili possibili in positivo possono far aumentare la capacita' fino ad un certo punto ma se il dato e' "fuoriscala" c'e un qualcosa in piu'.

E' mia opinione che ci siano delle "caste". Cosi alcuni acciai tutto sommato si allineano su certi livelli, altri su livelli medi ed altri ancora fanno faville. Il tutto in piena coerenza con i test di abrasione su cilindro (che è un vero e proprio test di consunzione), almeno per gli acciai che ho "lavorato" personalmente.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 29 Maggio 2012, 08:21:11 am
Con Kiko, prima o poi, faremo intanto un test che mira a veder le differenze tra nastri e pietre a mano.
Misurando lo spessore del filo col calibro. Di modo e maniera di avere almeno lo stesso. Entrambi in ma5m. Temprati insieme.
E' buono almeno che acciaio è uguale, stesso spessore al filo, affilati usando grane simili.
Quando entrambi fanno i peli allo stesso mdo (più o meno perchè i fili saranno comunque diversi come affilatura) si vedrà quanto agguanta il filo.
Un pochino come il test qui sopra.

Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: molletta - 29 Maggio 2012, 09:11:56 am
Riguardo il test di abrasione su cilindro fato dalla uddeholm, grossomodo ci sono sul basso i calmax, unimax... seppure con risultati abbastanza diversi che cadono tuttavia in un determinato inviluppo. Ad esempio l'unimax da risultati migliori ma un calmax affilato bene puo dare un miglior risultato di un unimax con una affilatura sufficente. Un unimax affilato benissimo difficilmente eguagliera un A8 affilato decentemente.

Ad un livello medio ci sono i vari A2, chipper (a8)... ed infine ci sono i vanadis4/23 e Sleipner  Quest'ultimo pur appartenendo alla famiglia degli A2/8... vanta da questo punto di vista prestazioni piu vicine ai vanadis.  Con i risultati indicativi ottenuti nelle prove di taglio  mi trovo appunto in queste caste.
La sfida e' sempre quella. Per avere buoni risultati bisogna anche replicare trattamenti che fa la Uddeholm.... La wear e la resilienza risultante e' correlata direttamente ai trattamenti. Successivamente, come suggerisce il test fatto dalla catra bisognera cercare l'affilatura migliore anche se da questo punto di vista possono esserci preferenze personali che possono premiare alcuni tipi di affilatura rispetto ad altre anche se la scelta non restituisce la performance migliore.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 29 Maggio 2012, 10:16:00 am
io sto pensando di rifare tutti i test su corda di manila.
Ovviamente nella mia zona non si trova... qualcuno sa dove comprarla online?
grazie

aggiungo seriamente che quella è stronza.
e tanto per dimostrarlo a tutti ho fatto delle prove ad apella di fronte a tutti.
il plazen di Andrea ha perso il filo sui 37/38
il rasul sui 42/43
intendo perso l'effetto rasoio/peli

io preferisco portare il filo ad esaurimento.
Alcuni acciai e alcune geometrie magari perdono il filo a rasoio dopo 10 tagli ma mantengono un filo tagliente per altri 100, mentre altri faranno l'opposto... a rasoio sempre per poi non tagliare più di colpo.
Anche qui lo spessore al filo è molto influente.
Un centurione e un caio, pur avendo lo stesso acciaio taglieranno in modo differente per via delle geometrie.
Qualunque coltello se fatto convesso e molto sottile mi ha dato risultati migliori che di fabbrica.
Sarebbe bello poter uniformare i test, ma è una cosa difficile....
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: boandjimmy - 29 Maggio 2012, 10:26:36 am
si ho notato questa differenza.

il D2 è quello che ho notato ha questo effetto.
l'effetto spada laser lo perde abbastanza veloce però poi resta costante per un diverso tempo.

ma quelli sono test + lunghi e io mi scoccio a tagliare la corda!!!!!
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 29 Maggio 2012, 10:39:49 am

ma quelli sono test + lunghi e io mi scoccio a tagliare la corda!!!!!

ma dai?  ;D
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 29 Maggio 2012, 10:41:25 am
Non ho mai capito il test come sia...una passata avanti? una avanti e una dietro? A pressione non vale.....
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 29 Maggio 2012, 11:53:33 am
Non ho mai capito il test come sia...una passata avanti? una avanti e una dietro? A pressione non vale.....

io faccio un unica passata. Parto da dietro e cerco di finire il taglio verso la curva della lama.
Ovviamente con lame lunghe si ha un certo vantaggio.
Bisognerebbe usare sempre la stessa porzione di filo...
altra cosa che influisce molto è la comodità della presa. Un coltello scomodo farà stancare prima.
La forza di chi taglia anche conta troppo. Io non arrivo mai a fare pressione massima. Quando smette di tagliare agevolmente evito di farci su 100kg di forza altrimenti taglia anche con il dorso  ;D
Marco "frodo" stava sviluppando una macchina per fare test di taglio. Stessa corsa e stessa pressione per tutti. Si, anche li ci sono dei limiti.... a pari pressione un coltello molto sottile taglia di piu di uno spesso.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 29 Maggio 2012, 12:26:00 pm
Non ho mai capito il test come sia...una passata avanti? una avanti e una dietro? A pressione non vale.....

io faccio un unica passata. Parto da dietro e cerco di finire il taglio verso la curva della lama.
Ovviamente con lame lunghe si ha un certo vantaggio.
Bisognerebbe usare sempre la stessa porzione di filo...
altra cosa che influisce molto è la comodità della presa. Un coltello scomodo farà stancare prima.
La forza di chi taglia anche conta troppo. Io non arrivo mai a fare pressione massima. Quando smette di tagliare agevolmente evito di farci su 100kg di forza altrimenti taglia anche con il dorso  ;D
Marco "frodo" stava sviluppando una macchina per fare test di taglio. Stessa corsa e stessa pressione per tutti. Si, anche li ci sono dei limiti.... a pari pressione un coltello molto sottile taglia di piu di uno spesso.
L'unica è usare stesso modello stessa geometria e trattamenti ottimali. Ovvio acciai diversi. Così, sarebbe inconfutabile.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 29 Maggio 2012, 12:40:49 pm
Non ho mai capito il test come sia...una passata avanti? una avanti e una dietro? A pressione non vale.....

io faccio un unica passata. Parto da dietro e cerco di finire il taglio verso la curva della lama.
Ovviamente con lame lunghe si ha un certo vantaggio.
Bisognerebbe usare sempre la stessa porzione di filo...
altra cosa che influisce molto è la comodità della presa. Un coltello scomodo farà stancare prima.
La forza di chi taglia anche conta troppo. Io non arrivo mai a fare pressione massima. Quando smette di tagliare agevolmente evito di farci su 100kg di forza altrimenti taglia anche con il dorso  ;D
Marco "frodo" stava sviluppando una macchina per fare test di taglio. Stessa corsa e stessa pressione per tutti. Si, anche li ci sono dei limiti.... a pari pressione un coltello molto sottile taglia di piu di uno spesso.
L'unica è usare stesso modello stessa geometria e trattamenti ottimali. Ovvio acciai diversi. Così, sarebbe inconfutabile.

ma sarebbe anche complicato...
si dovrebbe fare un coltello apposta per la prova di taglio, ognuno in acciaio diverso e ognuno con la sua tempra...
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Burro - 29 Maggio 2012, 01:22:21 pm
Non ho mai capito il test come sia...una passata avanti? una avanti e una dietro? A pressione non vale.....

io faccio un unica passata. Parto da dietro e cerco di finire il taglio verso la curva della lama.
Ovviamente con lame lunghe si ha un certo vantaggio.
Bisognerebbe usare sempre la stessa porzione di filo...
altra cosa che influisce molto è la comodità della presa. Un coltello scomodo farà stancare prima.
La forza di chi taglia anche conta troppo. Io non arrivo mai a fare pressione massima. Quando smette di tagliare agevolmente evito di farci su 100kg di forza altrimenti taglia anche con il dorso  ;D
Marco "frodo" stava sviluppando una macchina per fare test di taglio. Stessa corsa e stessa pressione per tutti. Si, anche li ci sono dei limiti.... a pari pressione un coltello molto sottile taglia di piu di uno spesso.
L'unica è usare stesso modello stessa geometria e trattamenti ottimali. Ovvio acciai diversi. Così, sarebbe inconfutabile.

ma sarebbe anche complicato...
si dovrebbe fare un coltello apposta per la prova di taglio, ognuno in acciaio diverso e ognuno con la sua tempra...
Infatti proveremo, per l'affilatura hand made e carteggiata, lo stesso coltello e stesso acciaio. Ma5m. Poco costo, facile tempra, facile lavoro, facile affilare, facile tutto. Anche se penso resteranno lezzi di tempra. Tanto...
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Alexa - 05 Luglio 2013, 12:04:35 pm

...Giusto per curiosità.........

http://www.catra.org//pages/products/kniveslevel1/slt.htm (http://www.catra.org//pages/products/kniveslevel1/slt.htm)

Knife Sharpness Testing (http://www.youtube.com/watch?v=WpIRLMdWsiE#)
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Simone Foglia - 05 Luglio 2013, 05:20:26 pm
Leggendo il topic mi è venuto in mente lo stesso test, mi pare che il Catra sia usato da parecchi...non è attendibile?
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Alexa - 05 Luglio 2013, 05:50:06 pm
Beh a me sembra proprio di si.
E' un metodo che consente di effettuare la stessa misura (con gli stessi parametri) in modo ripetibile su diversi coltelli, a differenza di quanto si possa fare empiricamente, con tagli a mano.
Credo sia uno dei pochi metodi (se non l'unico) che consente di fare misurazioni affidabili...
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Ziozeb - 05 Luglio 2013, 07:00:03 pm
non vorrei sbagliare ma quella macchina costa un bel pò di soldi e a Maniago, ce ne è una quasi mai utilizzata
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Orcodeiboschi - 05 Luglio 2013, 07:54:13 pm
Bell'aggeggio, ma quanto costa?  Dico il numero degli zero!
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Simone Foglia - 05 Luglio 2013, 08:28:05 pm
Immagino il prezzo, ci mancherebbe. Il mio "usato da parecchi" era inteso verso le aziende industriali, non certo hobbisti.
Il fatto che a Maniago faccia la muffa mi fa pensare...
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 05 Luglio 2013, 08:38:01 pm
è stata usata anche per il centurione...
non è molto attendibile perchè non porta ad esaurimento il filo ed è "settata" per lame da cucina o con spessori molto esigui. In pratica un grosso coltello da campo, anche se ha un filo che dura di più, avrà un rendimento peggiore per via della minore penetrazione. Oltretutto per essere attendibile ha bisogno di almeno 4-5 test per fare la media.
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Alexa - 05 Luglio 2013, 09:16:25 pm
non vorrei sbagliare ma quella macchina costa un bel pò di soldi e a Maniago, ce ne è una quasi mai utilizzata

Non sbagli Denis...è scritto anche sul sito quali aziende adottano questa macchina (tra queste anche la Spyderco).

è stata usata anche per il centurione...
non è molto attendibile perchè non porta ad esaurimento il filo ed è "settata" per lame da cucina o con spessori molto esigui. In pratica un grosso coltello da campo, anche se ha un filo che dura di più, avrà un rendimento peggiore per via della minore penetrazione. Oltretutto per essere attendibile ha bisogno di almeno 4-5 test per fare la media.

Chiaramente come tutte le misure scientifiche, è necessario effettuare una media per avere una deviazione standard dei valori.
Non so perchè tu dica (posso darti del tu?) che è settata per spessori esigui; sinceramente questo dettaglio non lo conosco. Hai avuto modo di vedere come funziona dal vivo? Oppure conosci qualcuno che la utilizza? ...Perdona la curiosità  code[arrossir.gif]
Rifacendosi ad uno standard ISO ogni prova deve essere effettuata in un determinato modo, regolamentato in modo tale che chi lo effettua in Cina deve avere lo stesso risultato di chi lo effettua in Congo (dico per dire....).
Non credo che i coltelli più spessi non riescano ad essere testati, dal momento che possono regolare la forza che il coltello esercita sul provino.....poi boh....non avendolo visto dal vivo, non saprei....Se qualcuno va a fare un giro a Maniago, ci faccia sapere!!!  ;D
Poi per quanto riguarda l'esaurimento del filo, anche qui, non credo sia un parametro importante; mi spiego, se imposto X N di forza, per 300 tagli sul provino con il coltello Y e poi faccio il test al 301°esimo taglio e verifico com'è lo stato, dopo posso effettuare lo stesso test su un coltello Z con gli stessi parametri, e fare un paragone dei risultati (ovviamente ripetendo lo stesso test n volte per fare una media dei valori ottenuti)........no???
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: molletta - 05 Luglio 2013, 09:24:17 pm
Nella prima parte di questo stesso post ci sono delle informazioni che ho dato relativamente alla Catra. Riassumendo.
Bisogna dare in test 5 coltelli. Una volta testati il risultato sarà una media.  Influiscono varie condizioni. Tipo di affilatura, (vedete il grafico della pagina precedente) , angolo...
Nella serie dei 5 coltelli, in base all'affilatura fatta ci possono essere anche grandi differenze.
Il risultato ottenuto, proprio per tutte le variabili che lo contaminano e' a mio avviso poco attendibile
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Alexa - 05 Luglio 2013, 09:33:00 pm

Perfetto...grazie mille!!
Pensavo che il test lo si ripetesse sulla stessa lama, non su 5 campioni diversi.
Mi dispiace se era già stato scritto all'inizio....mi è sfuggito  :sFun_duh2:
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Basetta - 05 Luglio 2013, 09:51:31 pm
Troppe variabili miei cari......
Penso che l'ideale per questa macchina possa essere il solo incrocio acciaio, durezza, angolo di affilatura (scandi) e con uno spessore fisso per i "provini" allo scopo di discriminare il mix migliore (e già con queste c'è da uscire di testa ad incrociare i dati)
In un coltello c'è anche l'ulteriore ampliamento variabili come spessore e geometria affilatura e del tagliente (flat, sabre, convex, bla bla bla)
E poi.....push cut o per strisciamento?
Quindi chi può fare 50 coltelli uguali solo per testare HRc ed angolo di affilatura?
Nessuno vero....?

   
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 06 Luglio 2013, 12:21:55 am

Poi per quanto riguarda l'esaurimento del filo, anche qui, non credo sia un parametro importante; mi spiego, se imposto X N di forza, per 300 tagli sul provino con il coltello Y e poi faccio il test al 301°esimo taglio e verifico com'è lo stato, dopo posso effettuare lo stesso test su un coltello Z con gli stessi parametri, e fare un paragone dei risultati (ovviamente ripetendo lo stesso test n volte per fare una media dei valori ottenuti)........no???

purtroppo è importante. Il comportamento degli acciai non è sempre simile...
ci sono lame che fanno 300 tagli e poi smettono di colpo di tagliare, altre che ne fanno 150 alla grande, poi fino a 300 tagliano meno, ma continuano a tagliare fino a 600, ecc...
Titolo: Re:Test tenuta del filo (taglio corda)
Inserito da: Morgan Leah - 06 Luglio 2013, 12:23:57 am

E poi.....push cut o per strisciamento?
Quindi chi può fare 50 coltelli uguali solo per testare HRc ed angolo di affilatura?
Nessuno vero....?


il catra taglia per strisciamento utilizzando una porzione del filo.
i test di taglio per pushcut li considero quasi inutili... un opinel taglia per pushcut all'infinito grazie alla geometria, per strisciamento... smette di tagliare dopo 20 tagli