Autore Topic: Achim Wirtz testa un damasco pakistano  (Letto 3347 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ziozeb

  • Admin - Mod
  • Gayo Maximo
  • *********
  • Post: 29.218
    • http://www.denismura.com
Denis Mura
   ...

Offline polt

  • Strappamutande
  • ****
  • Post: 295
  • Newbie
    • http://vighetti-federico.com/
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #1 il: 13 Dicembre 2015, 12:59:06 pm »
a me verrebbero anche dubbi sugli scarti utilizzati, chissà da dove arrivano e come potrebbero esser pericolosi per la salute
http://www.vighetti-federico.com/
http://ferrobattutodesign.blogspot.it/

Vighetti Federico

3,14 x diametro in metri x numero di giri/min. diviso 60.

Offline morpheo

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.777
  • your knife is meant to be tool
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #2 il: 13 Dicembre 2015, 02:05:45 pm »
fo un ot : ma son piastrine per affilare quelle nel barattolo immerse in un liquido?
Davide Drago

-  le persone che ti giudicano non fanno altro che nascondere i propri errori  -

  
"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote."

Offline morpheo

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.777
  • your knife is meant to be tool
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #3 il: 13 Dicembre 2015, 02:13:11 pm »
a me verrebbero anche dubbi sugli scarti utilizzati, chissà da dove arrivano e come potrebbero esser pericolosi per la salute
ma scrti di metallo?
io invece pensavo a una cosa,se dico cazzate vi prego sorry : in india anticamente nn facevano acciai tra i migliori? tipo robe da crogiolo....
è strano che da quelle zone,invece di migliorare o per lo meno continuare unatradizione millenaria come in giappone viene solo prodotta merda?
Davide Drago

-  le persone che ti giudicano non fanno altro che nascondere i propri errori  -

  
"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote."

Offline BruFen

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.488
  • dicette 'o ciceniell... pur'io, sò pesce...
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #4 il: 14 Dicembre 2015, 03:14:20 pm »
...non so, a parte che non capendo quello che dicono...
personalmente mi sembra il test di Demko col sebenza: i coltelli sono diversi, hanno geometrie diverse e quindi avranno comportamente presumibilmente diversi: il coltello di W. è un utility, flat, forse convesso con lama alta forse 4/5 cm, l'altro è un simil coltello da bistecca, con lama alta 2/3 cm, molato concavo...il signor W. sarà certamente il dio del damasco sceso in terra, ma a parer mio in questa occasione non ci fa una figura proprio onorevole...
mio figliodi 7 anni, a cui ho insegnato a non azzuffarsi coi bambini più piccoli di lui, quando le prende è solo perchè sono più grossi, ma di molto ;)
stefano maglio

Offline morpheo

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.777
  • your knife is meant to be tool
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #5 il: 14 Dicembre 2015, 03:43:44 pm »
mmmm..ottima deduzione. importante tra l'altro. nn avevo pensato a questo.
allora per un test valevole su qualche punto è necessario sempre avere geometrie simili ma soprattutto fili più uguali possibili? anche l'affilatura fatta da due maker/brand diversi può essere importante?
Davide Drago

-  le persone che ti giudicano non fanno altro che nascondere i propri errori  -

  
"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote."

Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #6 il: 14 Dicembre 2015, 04:36:04 pm »
A prescindere dalle geometrie e dallo spessore un filo ridotto così è solo sinonimo di acciaio spazzatura .... Il test credo tenda a dimostrare questo ... Per me non è stata una sorta di sfida piuttosto una dimostrazione ...
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline BruFen

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.488
  • dicette 'o ciceniell... pur'io, sò pesce...
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #7 il: 14 Dicembre 2015, 05:29:57 pm »
Non lo so, per carattere sono agnostico non credo ai miti, ai maestri incontestabili e sono sempre scettico quando si confrontano cose differenti. Se fossi un coltellinaio farei lo stesso test con due coltelli aventi le caratteristiche di quelli del test così da essere sicuro che geometrie e spessori non indicano il risultato.
stefano maglio

Offline morpheo

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.777
  • your knife is meant to be tool
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #8 il: 14 Dicembre 2015, 06:09:46 pm »
ma è cos' difficile sapere la provenienza di questi damaschi? volgio dire,lo fà un azienda o lo fanno dei maker in maniera più artigianale? ho cercato in rete ma nn ho trovato nulla sulla produzione del damasco.
lo paragonerei oltretutto anche a un altro damasco,fatto da un forgiatore più 'mortale'....
insomma,si possiamo dimostrare la scarsità del prodotto rispetto a quelli di achim,mma nn è detto che sia merda totale tutto quello che viene dal pakistan. andrebbero fatte diverse prove,e forse solo un analisi di quello che c'è dentro fuga ogni dubbio.durezza?avamo parlato tempo fà che alcuni di questi damaschi made in pakistan che addirittura nn sio possono nemmeno temprare. magari sono buoni a fare collane e anelli ma nn lame....
Davide Drago

-  le persone che ti giudicano non fanno altro che nascondere i propri errori  -

  
"Democracy is two wolves and a lamb voting on what to have for lunch. Liberty is a well-armed lamb contesting the vote."

Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #9 il: 14 Dicembre 2015, 06:28:46 pm »
ma è cos' difficile sapere la provenienza di questi damaschi? volgio dire,lo fà un azienda o lo fanno dei maker in maniera più artigianale? ho cercato in rete ma nn ho trovato nulla sulla produzione del damasco.
lo paragonerei oltretutto anche a un altro damasco,fatto da un forgiatore più 'mortale'....
insomma,si possiamo dimostrare la scarsità del prodotto rispetto a quelli di achim,mma nn è detto che sia merda totale tutto quello che viene dal pakistan. andrebbero fatte diverse prove,e forse solo un analisi di quello che c'è dentro fuga ogni dubbio.durezza?avamo parlato tempo fà che alcuni di questi damaschi made in pakistan che addirittura nn sio possono nemmeno temprare. magari sono buoni a fare collane e anelli ma nn lame....


Si... Non è di certo tutta merda ... Infondo l'uomo forgia i metalli da migliaia di anni con metodi e risultati diversi ma altrettanto validi.... Certi damaschi sono veramente inutili e il prezzo il più delle volte ne è un'indicatore ....
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #10 il: 14 Dicembre 2015, 06:37:41 pm »
Non lo so, per carattere sono agnostico non credo ai miti, ai maestri incontestabili e sono sempre scettico quando si confrontano cose differenti. Se fossi un coltellinaio farei lo stesso test con due coltelli aventi le caratteristiche di quelli del test così da essere sicuro che geometrie e spessori non indicano il risultato.

Ovvio ... Tutto è contestabile ... Resta da capire quanto è se il tutto viene fatto in un'ottica critica e costruttiva ... Un mio professore mi disse che lui, pur essendo titolato, non era portatore di verità assoluta .... Detto questo .... Avete visto lo spessore della lama più sottile? A occhio e croce è di 5 mm ..... Poi il modo in cui viene ridotto il filo mi fa presagire la mancanza quasi totale di trattamento termico ....
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #11 il: 14 Dicembre 2015, 06:39:06 pm »
Non lo so, per carattere sono agnostico non credo ai miti, ai maestri incontestabili e sono sempre scettico quando si confrontano cose differenti. Se fossi un coltellinaio farei lo stesso test con due coltelli aventi le caratteristiche di quelli del test così da essere sicuro che geometrie e spessori non indicano il risultato.

Ovvio ... Tutto è contestabile ... Resta da capire quanto è se il tutto viene fatto in un'ottica critica e costruttiva ... Un mio professore mi disse che lui, pur essendo titolato, non era portatore di verità assoluta .... Detto questo .... Avete visto lo spessore della lama più sottile? A occhio e croce è di 5 mm ..... Poi il modo in cui viene ridotto il filo mi fa presagire la mancanza quasi totale di trattamento termico ....


Dimenticavo la flessione della lama avrebbe fatto capire anche altre cose .... Peccato non sia stato fatto questo test ....
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline BruFen

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.488
  • dicette 'o ciceniell... pur'io, sò pesce...
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #12 il: 15 Dicembre 2015, 12:04:22 am »
Non lo so, per carattere sono agnostico non credo ai miti, ai maestri incontestabili e sono sempre scettico quando si confrontano cose differenti. Se fossi un coltellinaio farei lo stesso test con due coltelli aventi le caratteristiche di quelli del test così da essere sicuro che geometrie e spessori non indicano il risultato.

Ovvio ... Tutto è contestabile ... Resta da capire quanto è se il tutto viene fatto in un'ottica critica e costruttiva ... Un mio professore mi disse che lui, pur essendo titolato, non era portatore di verità assoluta .... Detto questo .... Avete visto lo spessore della lama più sottile? A occhio e croce è di 5 mm ..... Poi il modo in cui viene ridotto il filo mi fa presagire la mancanza quasi totale di trattamento termico ....


Dimenticavo la flessione della lama avrebbe fatto capire anche altre cose .... Peccato non sia stato fatto questo test ....
forse perché poi doveva farsi su entrambe le lame...
stefano maglio

Offline Grandejoe

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 6.168
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #13 il: 15 Dicembre 2015, 12:12:05 am »
Non lo so, per carattere sono agnostico non credo ai miti, ai maestri incontestabili e sono sempre scettico quando si confrontano cose differenti. Se fossi un coltellinaio farei lo stesso test con due coltelli aventi le caratteristiche di quelli del test così da essere sicuro che geometrie e spessori non indicano il risultato.

Ovvio ... Tutto è contestabile ... Resta da capire quanto è se il tutto viene fatto in un'ottica critica e costruttiva ... Un mio professore mi disse che lui, pur essendo titolato, non era portatore di verità assoluta .... Detto questo .... Avete visto lo spessore della lama più sottile? A occhio e croce è di 5 mm ..... Poi il modo in cui viene ridotto il filo mi fa presagire la mancanza quasi totale di trattamento termico ....


Dimenticavo la flessione della lama avrebbe fatto capire anche altre cose .... Peccato non sia stato fatto questo test ....
forse perché poi doveva farsi su entrambe le lame...


Si.. Si ... Intendevo su tutte e due .....
Giuseppe Gambino
Contro l'ignoranza anche gli dei cessano di combattere



Offline Burro

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 9.827
  • West Coast Grand Duke of Tuscany
Re:Achim Wirtz testa un damasco pakistano
« Risposta #14 il: 15 Dicembre 2015, 11:50:46 am »
Scusate ma...di cosa si parla? Achim ha semplicmente dato luogo ad un discorso che va avanti da un bel pò. Chi di noi non ha almeno tre pakistani nella posta di fb che vogliono vendere damasco?
Bene. Questi sono appetibili perchè, visti i costi da ma5m, la gente può anche comprali. Ma a parte il discorso di che cosa venga usato, c'è il fatto che la differenza tra un damsco serio e uno finto, esiste e parecchio. Achim non ha velleità di fare nulla se non vender i suoi acciai, e fare sperimentazione seria.
Non è mica un test di struttura o di confronto. Dimostra solo la pochezza di uno dei tanti damaschi pakistani. Il perchè del loro costo e cosa comporta il loro eventuale utilizzo.
Achim non deve dimostrare nulla a nessuno, a mio avviso. Lo conoscono solo gli appassionati. Non è Cashen, ne Furrer. Ma uno che conosce bene le lame e gli acciai. Uno che comunque, il suo spessore lo ha. In Europa eh. Nord Europa e nemmeno tutto.
Vedete, quando qualcuno viene a dire che fa il wootz e lo fa a 300 euro al kilo contro i 1600 di Achim, devi per forza chiederti se Achim è un ladro disonesto oppure, è uno che lo fa per passione.
Poi leggi le composizioni, i dati su cui si sono basati per ricreearlo, da dove sono partiti, e dove sono arrivati. Se poi il wootz è pakistano, i prezzi scendono e di molto.
Ma sopratutto, uno ha potuto lavorare su una spada vera di wootz. Tutto il resto no. E sul damasco, siamo sempre lì. Stesso discorso. E nessuno ha mai visto Achim fare sponsor o pubblicità a prodotti suoi. E io posso vantarmi di essere stato uno dei primi a conoscerne i lavori. Il primo a portare qui il 145c. Anzi primo in continente, secondo in Sardegna. E tutto solo perchè ai tempi, sbavavo per trovare il superacciaio.
E fanculo al Pakistan. E non c'è risparmio che tenga.
Andrea Burroni
Phava datata.