Autore Topic: Custom Nordici  (Letto 1333 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Orcodeiboschi

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.879
  • Nel dubbio ... 'ccelera!
Custom Nordici
« il: 29 Gennaio 2011, 10:56:28 pm »
Kimmo Sorvoja (quello in basso): manico 11 cm in betulla scurito con olio di pino con inserto in corno di renna, distanziatore in cuoio, collare e ribattino in ottone lucidato.
Misure lama: 100x20x2,8 - punta clippata, acciaio prodotto e forgiato da Toivo Jaaranen bassolegegato con circa 0,8% di tenore di carbonio con biselli concavi molto "dolci" e filo convex.
Fodero in cuoio con profili a mano e decorazioni marchiate, inserto in Nylon in corrispondenza solo della lama; ritenzione sul manico tramite collarino alto.
Peso: 100g solo coltello 142g totali.
Prezzo: 80 euro a casa.

Pasi Huttila: manico 11,7cm in betulla scurita con olio di pino, spaziatore in corteccia e testina in ottone.
Misure lama: 120x25x4 punta "clippata lunga" acciaio k460 (O1) forgiato con tempra differenziata 60hrc sul tagliente e 45 hrc sul dorso col codolo nascosto praticamente stemprato, biselli scandi che partono convex all'inizio e poi si raddrizzano vista la particolare lavorazione a mola dal brut de forge.
Fodero in cuoio lavorazioni completamente a mano ed inserto in legno di betulla a C che avvolge la sola lama dorso/fianco/filo; ritenzione sul manico tramite collarino alto.
Peso: 136g solo coltello 191 totali.
Prezzo: 100 euro a casa.





Nonostante i coltelli sembrino molto simili basta impugnarli entrambi per sentire la differenza di peso dovuta al pollice ed al mm in più ed anche se sono solo 36g si sente nettamente il Pasi più "massiccio" ed il Kimmo più "agile" mettendoli automaticamente in due tipologie di coltelli differenti.
Sono contento quindi di averli presi entrambi e soprattutto di aver lasciato ai makers la libertà di seguire le tradizioni nordiche senza inquinarle con pregiudizi di sorta.
Vedremo nelle prove future se sarò stato premiato.
Inutile dire che le foto non rendono assolutamente la bellezza della betulla e il contrasto tra il brut de forge e la lucidatura dei biselli.
Esteticamente per le lame quella del Pasi è la meglio riuscita come precisione e finitura con un brut più ad effetto e la curvatura sulla punta molto dolce, quasi impercettibile ed un abbassamento del bisello che dà l'aria di renderla robusta.
Non che quella di Toivo sia brutta, tutt'altro, ma nel confronto perde per pochi punti.
Per la bellezza del manico vince Kimmo, sarà per l'inserto in corno, per la lucidatura dell'ottone, per la venatura del pezzo scelto e per la borchia di chiusura che lo fanno sembrare più rifinito. 
A livello ergonomico cadono in mano perfettamente ed anche qui piccoli dettagli fanno una grande differenza in quanto anche se la mia preferenza è a vantaggio di quella del Pasi (per via del maggior spessore all'altezza dell'indice e dell'accenno di guardia più profondo), nelle prese per i lavori di fino il Kimmo risulta il più versatile come normale completamento delle qualità della lama e quindi un lavoro fatto comunque a regola d'arte.
Anche per i foderi a livello estetico quello di Pasi è eccezionale come forma, colore e lavorazione, con la chicca dell'interno in legno e della treccia del porto che sembra più robusta (anche se l'utilizzo del rivetto e del triangolino in metallo la fanno meno "tradizionale"), ma come ritenzione quella di Kimmo lavora meglio, il coltello entra con una maggiore pressione e soprattutto se scosso a manico in giù non esce mentre col Pasi dopo 4 o 5 scossoni (forti) sì.
Di contro il Kimmo per estrarlo occorrono due mani, una tiene il fodero e l'altra tira, mentre il Pasi spingendo col pollice sull'attaccatura del porto per cintura esce anche usando una mano sola, quindi è probabile sia una scelta e non una mancanza del resto dubito che se ne esca da sola a meno che io non stia ruzzolando giù da un burrone.
Purtroppo gli ultimi lavori in giardino sono stati svolti nel mese di ottobre ed ho trovato in giro solo un piccolo tronchetto abbastanza duro, ma molto umido per fare delle prove di confronto (usando anche il Sissipuukko come riferimento).
L'ho fatto asciugare vicino ad una lampada alogena e poi mi son messo a fare i classici piccoli lavoretti bushcraft.
Nelle patatine per il feather stick la bisellatura concava-convessa unita al minor spessore di Toivo regna sovrana: basta muovere il coltello di kimmo e questo sfoglia il legno con scioltezza e disinvoltura incredibili, senza chiedere nessuna correzione. Il Pasi invece richiede un miglior indirizzamento/controllo della lama per ottenere lo stesso risultato e richiede la necessità di appoggiare la punta del legnetto in terra per avere un controllo adeguato (Il Sissipuukko in questo caso si comporta come il Pasi).



Nell'eseguire la punta al legnetto il Pasi si prende nettamente la rivincita scalzando grossi pezzi di legno con minor sforzo e permettendo una finitura più agile grazie al tagliente che a sensazione è più duro del Toivo/Kimmo che svolge comunque bene il lavoro, ma in maniera meno agevole.



Il tagliente del Pasi dà il meglio di sé anche quando decido di tagliare le sfogliatine del feather: ne resta attaccata solamente una con un solo push cut, mentre il Kimmo necessita di un paio di avanti indietro per lasciarne 4 ancora da recidere, il tutto considerando che quelle sfogliate col Pasi arrivavano nel legno più in profondità rispetto al Kimmo.



Il Sissipuuko si è comportato sempre uguale al peggiore dei due in tutte le situazioni, ma vista la lunghezza/spessore (15cm x 5mm) della lama devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso come agilità e dà un ottimo feeling in robustezza e non vedo l'ora di metterlo un po' di più sotto torchio anche a livello di batoning soprattutto contro il Pasi che sembra possa dire la sua.


Ultimo aneddoto: vedendo questi due coltelli mia moglie mi ha chiesto addirittura di appenderli in salotto, cosa che mi ha lasciato sbigottito vista la repulsione che ha verso i coltelli in genere.
Ivan Riva

Offline Milko_Di_Paco

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 5.445
  • OKKIO al DE' PACCO!
    • DI PACO KNIVES
Re: Custom Nordici
« Risposta #1 il: 29 Gennaio 2011, 11:09:01 pm »
Ottima recensione, ma dei due quali ti porteresti dietro?  code[Drogar-Smile(LBG).gif]

Milko Di Paco "DE' PACCO"
http://www.dipacoknives.it/it/


TI AUGURO 5 MINUTI DI INTELLIGENZA PER CAPIRE QUANTO SEI IDIOTA!

Offline Orcodeiboschi

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.879
  • Nel dubbio ... 'ccelera!
Re: Custom Nordici
« Risposta #2 il: 29 Gennaio 2011, 11:11:11 pm »
Il Pasi, misure più eclettiche, tagliente più performante, manico più comodo.
Il Kimmo è più da lavori di intaglio.
Ivan Riva

Offline Orcodeiboschi

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.879
  • Nel dubbio ... 'ccelera!
Re: Custom Nordici
« Risposta #3 il: 29 Gennaio 2011, 11:13:33 pm »
In realtà poi se devo scegliere mi porto il Sissipuukko: fodero in plastica, manico gommoso e finiture che non esistono.
Per tagliare poi taglia bene anche lui.
Ivan Riva

Offline saverio

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.718
Re: Custom Nordici
« Risposta #4 il: 29 Gennaio 2011, 11:56:49 pm »
non mi fanno impazzire per l'estetica ma indubbiamente sono ottimi strumenti.
Grazie per la recensione e complimenti per gli acquisti a prezzi assolutamente ragionevoli.
Saverio Saggese

bart

  • Visitatore
Re: Custom Nordici
« Risposta #5 il: 30 Gennaio 2011, 11:18:36 am »
Belli Ivan (ti ho scritto in merito stanotte via email). Di Kimmo come ti ho detto ne ho uno pure io e sono troppo soddisfatto, trovo che il rapporto qualità prezzo dei suoi lavori sia ottimo.   code[ridi.gif]

Offline SK Dora

  • Sventrapapere
  • *********
  • Post: 9.496
Re: Custom Nordici
« Risposta #6 il: 30 Gennaio 2011, 12:56:03 pm »
Citazione da: "Milko_Di_Paco"
Ottima recensione,   code[Drogar-Smile(LBG).gif]


 code[ola.gif]  code[+1.gif]
Filippo A. Chonchol
------------------------
è il nostro amico, il nostro partner, il nostro difensore, è il nostro cane. Noi siamo la sua vita, il suo amore, il suo capoobranco. Egli sarà tuo e fedele fino all’ultimo battito del suo cuore. Lo dobbiamo a lui di essere degni di tanta devozione


Stefano

  • Visitatore
Re: Custom Nordici
« Risposta #7 il: 01 Febbraio 2011, 04:30:17 pm »
I nordici sono assolutamente monotoni e privi di fantasia,ne ho avuti tanti.....e ne ho ancora uno,proprio di kimmo come il tuo,con manico un po' più lungo.....ma tagliano da paura.Sono attrezzi per uso puro.Niente belletto,nessun fronzolo.....io spesso mi porto il Kimmo,sta nel marsupio senza problemi.Bravo! Ciao

Offline Orcodeiboschi

  • Spanabùi
  • *******
  • Post: 1.879
  • Nel dubbio ... 'ccelera!
Re: Custom Nordici
« Risposta #8 il: 01 Febbraio 2011, 09:27:36 pm »
Citazione da: "Stefano"
I nordici sono assolutamente monotoni e privi di fantasia,ne ho avuti tanti.....e ne ho ancora uno,proprio di kimmo come il tuo,con manico un po' più lungo.....ma tagliano da paura.Sono attrezzi per uso puro.Niente belletto,nessun fronzolo.....io spesso mi porto il Kimmo,sta nel marsupio senza problemi.Bravo! Ciao


Grazie Stefano, questi per me sono i primi e devo dire che oltre a tagliar bene mi piacciono proprio anche esteticamente.
Vero comunque che girando tra i vari siti le foto si somigliano tutte e per trovare le differenze ci vuole un occhio esperto.
Ivan Riva