Bastard Inside Knives

C O L T E L L I N A I - Italian makers => Moreno Feltresi => Topic aperto da: Moreno - 28 Aprile 2013, 09:21:15 pm

Titolo: una sfida
Inserito da: Moreno - 28 Aprile 2013, 09:21:15 pm
Io e Valter Fornasier vogliamo riprodurre questa manipolazione. Il disegno ripetuto potrà essere diverso da questo (la barra è 10x35 mm ed è di Person) ma il modo di disporre quest'ultimo dovrà essere questo. La difficoltà sta nel capire cosa ha fatto e nel rifarlo.

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/3pieces_zps3b142fc3.jpg)
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Ziozeb - 28 Aprile 2013, 10:51:26 pm
psicadelico.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: mknife - 29 Aprile 2013, 10:13:07 am
In bocca al lupo!
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 29 Aprile 2013, 10:50:59 am
Ganzo, reverse engineering.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 29 Aprile 2013, 11:16:04 am
Grazie Denis e Riccardo (in realtà se non riusciamo ci sputtaniamo)  ;D

Kiko sei proprio giusto, se fossi 'na figa mi farei scopare ......  (reverse enginee è l'idea per il prox 3d)

 code[pickle.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: finemanca - 29 Aprile 2013, 11:59:00 am
5 € che ci riuscite  ;D
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 29 Aprile 2013, 12:05:27 pm
Grazie Denis e Riccardo (in realtà se non riusciamo ci sputtaniamo)  ;D

Kiko sei proprio giusto, se fossi 'na figa mi farei scopare ......  (reverse enginee è l'idea per il prox 3d)

 code[pickle.gif]

Eh, che bel mondo sarebbe se bastasse così poco...
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Burro - 29 Aprile 2013, 02:39:55 pm
Comincio a non capirci più un cazzo. E mi ritiro. Buon divertimento.
Oaic. (l'unico reverse che riesco a fare...)
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Ziozeb - 29 Aprile 2013, 02:53:16 pm
Grazie Denis e Riccardo (in realtà se non riusciamo ci sputtaniamo)  ;D

Kiko sei proprio giusto, se fossi 'na figa mi farei scopare ...... (reverse enginee è l'idea per il prox 3d)

 code[pickle.gif]

Eh, che bel mondo sarebbe se bastasse così poco...

non glielo dire due volte che Kiko con la crisi di astinenza che ha ti prende in parola.
per lui in questo periodo un buco vale l' altro, anche se non respira  ::bastardinside::
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 30 Aprile 2013, 08:03:18 am

Kiko sei proprio giusto, se fossi 'na figa mi farei scopare ......
 code[pickle.gif]

Eh, che bel mondo sarebbe se bastasse così poco...

non glielo dire due volte che Kiko con la crisi di astinenza che ha ti prende in parola.
per lui in questo periodo un buco vale l' altro, anche se non respira  ::bastardinside::

Kiko mi dispiace molto per la tua situazione, e mi dispiace pure che tu venga dileggiato....mi dicono che tu vuoi ritirarti dall'attività di coltellinaio. Capisco ( emoticon [laughin1.gif] emoticon [laughin1.gif] emoticon [laughin1.gif] emoticon [laughin1.gif] )
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 30 Aprile 2013, 09:04:04 am
Si Finemanca ci riusciremo.  :)

Alcuni dati su questa billetta.

La corsa a riprodurre l'explosion nel mondo anglosassone del damasco io la incontro nel marzo 2007: http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?34826-Explosion-pattern-damascus (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?34826-Explosion-pattern-damascus)
un ragazzotto svizzero riesce a fare un explosion partendo da una lavorazione che si chiama W's. In seguito si capisce che non è questo l'explosion che si sta inseguendo e che - paradossalmente - questo effetto si raggiunge con magli con poca massa e molto "colpo" cioè con magli poco adatti alla produzione di damasco (in Italia Cassera è riuscito a farlo molto bene) quindi difficilmente riproducibile.

Viene presentata la foto di questa billetta nel luglio 2007 da Mick Maxen un fabbro di damasco inglese (bravo e un pò snob) http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?40047-Firestorm-Explosion-or-Starburst-pattern (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?40047-Firestorm-Explosion-or-Starburst-pattern) . Lui fa delle ipotesi e comincia nel forum , da parte di tutti i membri che forgiano, la corsa a cercar di riprodurre - reverse engineering - questa billetta pensando che così si sarebbe capito come fare l'explosion. La cosa più evidente di questa billetta sono i solchi esterni a spirale e quindi tutti pensano che l'explosion si ottiene per torsione.

Nel novembre 2007 Maxen presenta http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?46899-Step-by-step-mosaic (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?46899-Step-by-step-mosaic) un modo di fare l'explosion che si avvicina molto all'explosion di tipo svedese. Lo presenta anche in USA - nel Maine se non sbaglio - e viene riprodotta diffusamente https://picasaweb.google.com/lh/photo/dYGDdN2VGVAkXq2wJaEuK6WpRHKwBwH-HPqU5jTM_00?feat=embedwebsite (https://picasaweb.google.com/lh/photo/dYGDdN2VGVAkXq2wJaEuK6WpRHKwBwH-HPqU5jTM_00?feat=embedwebsite)

In realtà non è ancora l'explosion svedese sia come aspetto che come tecnica.

Io ero tra quelli che provarono a capire, e nel 2009 quando a Milano spiegai a Person come avrei fatto io l'explosion lui cercò di convincermi che sbagliavo....(il bastardo!!!). Questo è il mio primo del 2010
 (http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/graziano014_zpsbf3f1f2b.jpg)

Io penso che questa billetta è stata fatta per dimostrare una grande abilità ma anche per dissimulare la tecnica che porta all'explosion vero e proprio. Quindi cercheremo di capire questa billetta, ma non vedremo come si arriva all'explosion (quello lo scoprirete da soli).


Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Burro - 30 Aprile 2013, 11:08:21 am
Che bellezza. Era da un pò che non mi sentivo così profondamente ignorante.
Ammetto di essere distante anni luce dal poter anche solo avvicinarmi con circospezione, nell'arte del damasco.
Per me è difficile capire il percorso che si fa per fare una farfalla mediante piegamenti e torsioni.
Non ho idea di quante magliate e quanto carbone ci voglia per poter dire di essere uno che fa damasco.
Spesso, dai tutorial, si può pensare che, avendo a disposizione il materiale e gli strumenti, si possa fare con relativa semplicità e un pò di pratica.
Col cazzo.
Ho seguito un pochino i discorsi di Cassera. Ho capito quello che sono FORSE le minime basi per non confondere un damasco da "parata" con uno meccanicamente valido.
Ma, più che nell'arte della tempra della costruzione del cotello, la forgiatura vuole cervello, muscoli e cuore. Combinazioni che devi aver nel sangue. Personalmente non avevo mai incontrato spiegazioni e dimostrazioni di questo livello.
Grazie Moreno.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: silale - 30 Aprile 2013, 01:28:56 pm
Che bellezza. Era da un pò che non mi sentivo così profondamente ignorante.
Ammetto di essere distante anni luce dal poter anche solo avvicinarmi con circospezione, nell'arte del damasco.
Per me è difficile capire il percorso che si fa per fare una farfalla mediante piegamenti e torsioni.
Non ho idea di quante magliate e quanto carbone ci voglia per poter dire di essere uno che fa damasco.
Spesso, dai tutorial, si può pensare che, avendo a disposizione il materiale e gli strumenti, si possa fare con relativa semplicità e un pò di pratica.
Col cazzo.
Ho seguito un pochino i discorsi di Cassera. Ho capito quello che sono FORSE le minime basi per non confondere un damasco da "parata" con uno meccanicamente valido.
Ma, più che nell'arte della tempra della costruzione del cotello, la forgiatura vuole cervello, muscoli e cuore. Combinazioni che devi aver nel sangue. Personalmente non avevo mai incontrato spiegazioni e dimostrazioni di questo livello.
Grazie Moreno.

+10
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: ifrizzi - 30 Aprile 2013, 01:49:09 pm
Si Finemanca ci riusciremo.  :)

Alcuni dati su questa billetta.

La corsa a riprodurre l'explosion nel mondo anglosassone del damasco io la incontro nel marzo 2007: http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?34826-Explosion-pattern-damascus (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?34826-Explosion-pattern-damascus)
un ragazzotto svizzero riesce a fare un explosion partendo da una lavorazione che si chiama W's. In seguito si capisce che non è questo l'explosion che si sta inseguendo e che - paradossalmente - questo effetto si raggiunge con magli con poca massa e molto "colpo" cioè con magli poco adatti alla produzione di damasco (in Italia Cassera è riuscito a farlo molto bene) quindi difficilmente riproducibile.

Viene presentata la foto di questa billetta nel luglio 2007 da Mick Maxen un fabbro di damasco inglese (bravo e un pò snob) http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?40047-Firestorm-Explosion-or-Starburst-pattern (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?40047-Firestorm-Explosion-or-Starburst-pattern) . Lui fa delle ipotesi e comincia nel forum , da parte di tutti i membri che forgiano, la corsa a cercar di riprodurre - reverse engineering - questa billetta pensando che così si sarebbe capito come fare l'explosion. La cosa più evidente di questa billetta sono i solchi esterni a spirale e quindi tutti pensano che l'explosion si ottiene per torsione.

Nel novembre 2007 Maxen presenta http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?46899-Step-by-step-mosaic (http://www.britishblades.com/forums/showthread.php?46899-Step-by-step-mosaic) un modo di fare l'explosion che si avvicina molto all'explosion di tipo svedese. Lo presenta anche in USA - nel Maine se non sbaglio - e viene riprodotta diffusamente https://picasaweb.google.com/lh/photo/dYGDdN2VGVAkXq2wJaEuK6WpRHKwBwH-HPqU5jTM_00?feat=embedwebsite (https://picasaweb.google.com/lh/photo/dYGDdN2VGVAkXq2wJaEuK6WpRHKwBwH-HPqU5jTM_00?feat=embedwebsite)

In realtà non è ancora l'explosion svedese sia come aspetto che come tecnica.

Io ero tra quelli che provarono a capire, e nel 2009 quando a Milano spiegai a Person come avrei fatto io l'explosion lui cercò di convincermi che sbagliavo....(il bastardo!!!). Questo è il mio primo del 2010
 (http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/graziano014_zpsbf3f1f2b.jpg)

Io penso che questa billetta è stata fatta per dimostrare una grande abilità ma anche per dissimulare la tecnica che porta all'explosion vero e proprio. Quindi cercheremo di capire questa billetta, ma non vedremo come si arriva all'explosion (quello lo scoprirete da soli).



Visto che altrove mi chiedevi un parere sui disegni del damasco ( anche perchè di tecnica non ci capisco quasi niente) devo dire che già nel 2010 hai raggiunto vertici impressionanti. aspetto di vedere cosa fate con un ammirazione "globale"  :66:
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 01 Maggio 2013, 09:46:07 am
Leonardo il topic sull'estetica devo ancora farlo...pazienta.... :)

Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 05 Maggio 2013, 11:30:29 am
Io ho forgiato ieri la prima barra di explosion a base bianca (si!! ...il bastardo ha usato la base bianca xchè non si vedessero dove sono le saldature!!).  Valter farà un w's con la piegatura rivolta verso uno spigolo (non so se sia troppo per uno che non pratica da molto..... ::bastardinside::).

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/fiume007_zps9e837621.jpg)

Valter mi dice che è una manipolazione già conosciuta nell'arte fabbrile del nero. Se così fosse sarebbe un bel colpo.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Ziozeb - 05 Maggio 2013, 11:55:50 am
siete troppo avanti!!!
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 05 Maggio 2013, 08:49:06 pm
queste sono le barre che useremo per fare la manipolazione. ma sull'explosion TOP SECRET :)
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Bubu - 05 Maggio 2013, 08:57:02 pm
queste sono le barre che useremo per fare la manipolazione. ma sull'explosion TOP SECRET :)
code[whip.gif] code[yes.gif] code[yes.gif] code[yes.gif] code[troll.gif] code[yes.gif] code[yes.gif] code[yes.gif] code[Maglio.gif] code[Maglio.gif] code[Maglio.gif] code[partydance.gif] code[Adult335.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 06 Maggio 2013, 08:59:30 pm
Il buon Valter con asburgica precisione descrive le varie fasi della lavorazione. Qui la costruzione del corpo centrale.
(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida001_zps5832431e.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida002_zpsc173f0ea.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida003_zpsc0c5a9f0.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida004_zps3769fa0f.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida006_zpsd38f9e1d.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida007_zps7fb8a1a9.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida008_zpscb8815cd.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida009_zps459309f3.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida010_zps9ce2efa5.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida012_zps956789b4.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida014_zps9acf7206.jpg)

Si tratta di un 20x20x200 con diagonale bianca.Esecuzione impeccabile. Siamo forti!! ;D ;D ;D
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 06 Maggio 2013, 09:14:27 pm
Scusate non ho spiegato tutto:
Valter farà corpo centrale 20x20x200 con base nera e quattro quadri con w's a base nera: con questo faremo una prova. io preparo un centrale 20x20x200 con base bianca e 4 colonnine 15x15 in explos a base bianca.Con questo faremo la seconda prova. E speriamo bene :027:
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Bubu - 06 Maggio 2013, 09:47:17 pm
 code[vecchino.gif] code[vecchino.gif] code[applausi.gif] code[applausi.gif] code[applausi.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Valter - 06 Maggio 2013, 09:55:20 pm
Chiedo scusa , purtroppo non avevo la più pallida idea di come postare le foto , ho pertanto inviato un a mail al buon Moreno pregandolo di farlo al posto mio  code[bravo.gif] code[bravo.gif] ::009oo:: :signs3:
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: guera - 06 Maggio 2013, 11:54:26 pm
Siete dei grandi ottimo lavoro code[ridi.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: silale - 07 Maggio 2013, 09:04:36 am
Bel lavoro e grazie di farci capire qualcosa.
Una mia curiosita, un damasco come questo finito a quanti strati arriva, per riuscire a fare un disegno come quello che avete in mente di fare, si può dire?
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Valter - 07 Maggio 2013, 01:07:40 pm
Bel lavoro e grazie di farci capire qualcosa.
Una mia curiosita, un damasco come questo finito a quanti strati arriva, per riuscire a fare un disegno come quello che avete in mente di fare, si può dire?
é un damasco complesso pertanto è difficile ipotizzare alla fine quanti saranno gli strati , nel damasco semplice si contano gli strati nel complesso si parla di trama più o meno fine che può variare da zona a zona della billetta  , spero di essere comprensibile , ciaoo
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: silale - 07 Maggio 2013, 01:12:41 pm
Bel lavoro e grazie di farci capire qualcosa.
Una mia curiosita, un damasco come questo finito a quanti strati arriva, per riuscire a fare un disegno come quello che avete in mente di fare, si può dire?
é un damasco complesso pertanto è difficile ipotizzare alla fine quanti saranno gli strati , nel damasco semplice si contano gli strati nel complesso si parla di trama più o meno fine che può variare da zona a zona della billetta  , spero di essere comprensibile , ciaoo

 code[Drogar-Smile(LBG).gif] Quasi, ma la colpa è la mia che ho un solo neurone, non sapevo, che la trama o starti potevano variare da zonz a zona. Grazie
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 07 Maggio 2013, 01:37:45 pm
Silvano a fare tanti strati son capaci tutti (e se studi un po capisci che non ha senso fare molti strati con gli acciai moderni),a fare quella manipolazione son riusciti in pochi.
 Il difficile non è quanto, ma come. é come far venire una donna con un solo tocco....code[expression_ugly.gif]
non è da tutti!!
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: silale - 07 Maggio 2013, 01:46:40 pm
Silvano a fare tanti strati son capaci tutti (e se studi un po capisci che non ha senso fare molti strati con gli acciai moderni),a fare quella manipolazione son riusciti in pochi.
 Il difficile non è quanto, ma come. é come far venire una donna con un solo tocco....code[expression_ugly.gif]
non è da tutti!!

Perdonate la mia ignoranza ;D

Comunque dalle mie parti con le donne si dice: che dopo la lingua ci vuole il pisello che duri code[272.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Buma - 07 Maggio 2013, 01:52:33 pm
ajoooooooooooooo sbavate per cosi' poco
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Buma - 07 Maggio 2013, 01:54:54 pm
ajoooooooooooooo sbavate per cosi' poco ;D ;D ;D ;D ;D ;Dbravo moreno
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Ziozeb - 08 Maggio 2013, 08:05:11 am
Mi ha chiesto Buma di postare per lui queste foto

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0016_zps14eeb0a3.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0021_zpsf612bd2f.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0023_zpscfd62164.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0033_zpse0a88f37.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0041_zpsa764f7cb.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/DSC_0016-1_zpsbbc28aa7.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/DSC_0022_zps7c7aaf78.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/DSC_0037_zps26bcf047.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/DSC_0038_zps1c87761e.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/1-28_zpsb92c54c4.jpg)

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/2-20_zpsdea68e22.jpg)

Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 08 Maggio 2013, 08:46:51 am
Molto bello, per adesso inseguiamo Person poi inseguiremo anche Buma .... :)

Valter ha fatto il suo 15x15 che probabilmente dovrà essere ridotto a 10x10. Lo abbiamo chiamato w's anche se solitamente questo ciuffetto lo si vede assieme ad altri e la tecnica x ottenerlo è diversa (si gira di 90 gradi la billetta e si lavora sugli spigoli). Ne risulta una specie di fiore - bello a mio modo di vedere -
Ecco las lavorazione:

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/Wdoppio002_zps0e79fd57.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/Wdoppio004_zps9f562084.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/Wdoppio006_zpsf1ef5092.jpg)

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/Wdoppio_zpsf1c0923b.jpg)

Alla prossima!! ;D
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 08 Maggio 2013, 10:23:59 am
Ma per gli ignoranti come me, base bianca e base nera per cosa stanno? Diverso contenuto di carbonio o anche altro?
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 08 Maggio 2013, 10:33:56 pm
Base nera è il damasco che si vede di solito e le linee sono bianche e risaltano molto su uno sfondo nero ed opaco. Inusuale il contrario (anche perche l'acciaio bianco costa di solito di più dell'acciaio nero). Il nero secondo Howard Clark (sempre circolo di Fogg) è dato dal manganese infatti 1.2842 è nero opaco anche se ha 0,88 di C, mentre c100 - 1% di C - è grigio. Io trovo che anche altri elementi concorrono per esempio 1.3505 è grigio mentre la sua versione con profondità di tempra( = aggiunta di Mo) il 3537 è decisamente nero. Il bianco è dato dal Ni quindi 15n20 oppure 1.2767 che ha ben 4 punti di Ni (e 4 anche di Mn ma non influisce ) oppure l'ottimo fratello di quest'ultimo 1.2714/ AISI L6 che ha solo 1,7 di Ni ma ottime caratteristiche (meglio di 15n20 ma cazzuto sotto molti aspetti). La gamma dei grigi sono tutti gli altri.

Kiko...sempre sia lodato!

 code[partydance.gif] code[pickle.gif] code[partydance.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 09 Maggio 2013, 12:24:50 am
Capito, grazie. In questo campo sono una capra.
È vero che saldare acciai con molto cromo è un casino? E in caso di quanto Cr stiamo parlando? E in cosa consiste la difficoltà?
Tipo, sarebbe secondo te fattibile un sanmai con esterno ma5m e interno d2? Che Han t di aust e rinv comparabili.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 09 Maggio 2013, 07:29:55 am
Sull'inox anch'io sono meno preparato. L'inox non ama in genere le alte T, la presenza di Cr accellera la decarburazione anche interna del pezzo (tuttavia quale sia il motivo di questo non so spiegartelo...) devono essere lavorazioni corte ma allo stesso tempo ha bisogno di rampe studiate. A Solingen quest'anno c'era Schneider che ha messo a punto per primo il damasco inox e ha 80 anni  ( forse i tedeschi sono + avanti degli americani sul damasco inox)
Una regola generale e intuitiva è che più Fe c'è (basso legati) più la bollitura riesce.
 Qualcuno ha laminato il d2 ma adesso non ricordo con cosa (probabilmente un austenitico) . Su questo argomento una domanda: perchè cercare un laminato a tutta tempra quando tu stesso fai la tempra differenziata? voglio dire: un acciaio da bonifica non bonificato ha minori caratteristiche meccaniche di un austenitico p esempio, però fai l'hamon. E dice questo uno che di solito fa lame a tutta tempra.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 09 Maggio 2013, 07:38:02 am
(segaiolo meglio,  molto meglio..) code[Drogar-Laugh(LBG).gif] code[partydance.gif] code[pickle.gif] code[pickle.gif] code[partydance.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 09 Maggio 2013, 07:47:19 am
una nota a quello che ho sopradetto: la decarburazione della superficie da saldare impedisce la saldatura, il borace (o la fluorite nel caso dell'inox) funziona come decapante prima della saldatura e nello stesso tempo da ritardante della decarburazione quindi agevola la saldatura . Però funziona fino a un certo punto...
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Ziozeb - 09 Maggio 2013, 07:59:13 am
(segaiolo meglio,  molto meglio..) code[Drogar-Laugh(LBG).gif] code[partydance.gif] code[pickle.gif] code[pickle.gif] code[partydance.gif]

 code[68.gif] abbiamo cambiato i gruppi, sei il primo che te ne sei accorto  code[68.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Burro - 09 Maggio 2013, 08:56:55 am
Di tutto ho capito solo le differenze di sfumatura. ;D
Non ho capito bene una cosa del primo pezzo postato. Pare, dalla foto, che ci siano delle parti dove la saldatura non ha preso bene.
Cioè, se riesco a spiegarmi, pare ci siano delle sezioni non saldate, in specialmodo su un angolo esterno. Siccome ho già rivisto queste cose, volevo sapere se sono normali o no.

 Grazie per CONDIVIDERE, Moreno.
QUESTO fa la differenza tra un artista e un parolaio.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Xinu - 09 Maggio 2013, 11:40:14 am
Mi ha chiesto Buma di postare per lui queste foto

(http://i743.photobucket.com/albums/xx72/Ziozeb/CSC_0016_zps14eeb0a3.jpg)


Chiedo scusa a Moreno perchè sono :offtopic:
ma quando ho visto questa foto la prima cosa a cui ho pensato è stato un gemello per camicia e ho un po' sbavato...  code[TFR004.gif]
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 09 Maggio 2013, 01:02:45 pm
Si Burro, sono due riccioli uno sopra e uno sotto. Probabilmente quei due angoli verranno smussati per allungare le punte dell'explosion, ma anche se non lo facessi con le ulteriori forgiature sparirebbe. Sono le sbavature del passaggio al laminatoio che ripiego sul pezzo senza toglierle ( il laminatoio ha un  foro quadrato 15x15). La cricca rimane quando c'è decarburazione dentro; in questo caso si vede solo xchè è stato l'ultimo passaggio e poi non ho più toccato iil pezzo.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 09 Maggio 2013, 01:56:25 pm
....
 perchè cercare un laminato a tutta tempra quando tu stesso fai la tempra differenziata? voglio dire: un acciaio da bonifica non bonificato ha minori caratteristiche meccaniche di un austenitico p esempio, però fai l'hamon.
...

Era pura curiosità. Perché in giro si vedono dei laminati del genere che acidando, secondo me, prendono dei contrasti esasperati e molto belli.
Oltretutto avere una lama con l'anima carbon e il guscio inox, per me che sto sul mare, sarebbe una gran figata.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Buma - 09 Maggio 2013, 02:16:50 pm
scusa moreno non volevo inquinare il tuo post ho capito male leggendo

tu hai postato la prima foto ok del damasco persson e mi sembrava che si doveva fare quel disegno explosion

perche se cosi' fosse quello e un semplice explosion composto da un pachetto di partenza da 7 strati ,niente di piu semplice da fare
quello che tu stai facendo e un'altra cosa e un damasco stupendo ma mosaico

Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 09 Maggio 2013, 02:35:06 pm
Hai ragione Buma quello che stiamo facendo è un modo per fare damasco mosaico. infatti useremo anche disegni diversi dall'explosion.
 In realtà l'explosion di tipo svedese si può utilizzare solo se si compone come mosaico damasco mentre l'explosion da torsione non ha bisogno del mosaico.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Burro - 09 Maggio 2013, 02:59:48 pm
Si Burro, sono due riccioli uno sopra e uno sotto. Probabilmente quei due angoli verranno smussati per allungare le punte dell'explosion, ma anche se non lo facessi con le ulteriori forgiature sparirebbe. Sono le sbavature del passaggio al laminatoio che ripiego sul pezzo senza toglierle ( il laminatoio ha un  foro quadrato 15x15). La cricca rimane quando c'è decarburazione dentro; in questo caso si vede solo xchè è stato l'ultimo passaggio e poi non ho più toccato iil pezzo.
Grazie, ora che me lo hai spiegato, è evidente anche. Sopratutto, non consideravo le successive forgiature.
Altra domanda allora: a regola più si martella un acciaio e più carbonio si disperde. Se così è, qual'è il limite? quali accorgimenti si possono aver per evitare la eventuale dispersione?
Sappi che parlo per letto\sentito e quindi non potendo confermare, sono in zona "megacazzata". Abbi pietà.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Buma - 09 Maggio 2013, 07:06:16 pm
burro ,ottimo dilemma quello della dispersione dei carburi ,cosa che sottovalutano in tanti ,ma la colpa e semplicemente dalla mancanza si mezzi idonei (maglio o pressa )ma anche avendo i mezzi bisogna avere le idee chiare ,appena accendi la forgia devi sapere cio che devi fare in spessori e misure ,se perdi dei minuti per riflettere il metallo e gia freddo ,e non puoi manco lasciarlo li in forgia a bruciarsi ,

ma niente di stratosferico da raggiungere basta non pretendere troppo ,man mano che riforgi capirai cosa devi fare e ti troverei che con pochi fuochi ai fatto il tuo damasco .

io uso tutta una mia techica ,ma
ho la fortuna di avere un ferro vecchio (modificato e rafforzato ingranaggi )anni 50 ,cosa che oggi quelli che fanno ne sfondi un al giorno ,con una pressa da carpenteria posso ridurre lo spessore da 50 mm a 10 mm in una sola botta COSA CHE NON FACCIO ma per renderti un idea  ;D
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 10 Maggio 2013, 08:03:48 am
Nei damaschi complessi molto spesso si lavorano delle billette poi si tagliano e si mettono dentro a billette con acciaio fresco (cioe non lavorato) per tenere alto il tenore di C (anche Buma lo fa).  Tuttavia il segreto è non cazzeggiare, quando sai cosa fare e tiri fuori il pezzo alla T giusta la billetta non perde molto. Ho letto su di una rivista italiana un articolo che parlava di T e perdite di massa che non esistono (cioè non giuste) in questo caso le conseguenze peggiori non sono tanto la perdita di C (si parte comunque da una media di C molto alta) quanto allargamento del grano, linee che sgranano, cricche superficiali o passanti (nota che poi facevano la prova con durometro e risultava durezza alta: PER FORZA! con grano allargato la tempra è più profonda e durezza + alta del normale!!! daltra parte anche tu ami questo mito molto macho della durezza) 
Forse pero con questa risposta Burro ti ho fatto più casino di prima.....pazienza!! code[non so.gif] code[non so.gif] code[non so.gif] 

 Kiko:
"Era pura curiosità. Perché in giro si vedono dei laminati del genere che acidando, secondo me, prendono dei contrasti esasperati e molto belli.
Oltretutto avere una lama con l'anima carbon e il guscio inox, per me che sto sul mare, sarebbe una gran figata."

Ah ecco sei pure un marino.....di Cecina se non sbaglio? :) ;D
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Burro - 10 Maggio 2013, 08:57:19 am
No lui sul mare c'è come immigrato, perchè è di Pisa. Ma abita a Marina di Pisa. Io, invece, sono di scoglio puro. Livorno. Entrambi abbiamo le branchie. Anche lui, che, non dovrebbe.
Ma un pisano subacqueo si può anche sopportare. Se pensi che ci sono persino milanesi... >:D

Grazie per le spiegazioni. Era un dubbio venuto fuori in diverse occasioni.
Sicuramente gli strumenti sono importanti, ma ad essi và aggiunta esperienza e passione.
Purtroppo per me resterà qualcosa, che se sono fortunato, sarà superficiale. Ma sono anche convinto che certi mestieri non sono per tutti.
E' vero che tutti possono fare tutto. Ma io penso che alla fine, per fare certe cose, si debba essere portati. Non ci si arriva perchè girando per forum, ti appassioni. Per me è qualcosa che parte da più lontano. Ed è giusto che infine, resti patrimonio di pochi. Almeno, quando si parla di lavori fatti a regola d'arte.
Poi magari ci sarà anche il Burro che tirà fuori un lingotto di ferro e acciaio ritorti, ma un bel lavoro, fatto con ingegno e tecnica, che sia meccanicamente forte e bello a vedersi..bè... quello lo faranno sempre in pochi.
Mi fa piacere però aver la possibilità di aver alcuni di quei pochi qui sopra, così da poterne godere i lavori.
E vi ringrazio per la vostra disponibilità a rispondere a novellini rompicazzo.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: silale - 10 Maggio 2013, 11:05:49 am
No lui sul mare c'è come immigrato, perchè è di Pisa. Ma abita a Marina di Pisa. Io, invece, sono di scoglio puro. Livorno. Entrambi abbiamo le branchie. Anche lui, che, non dovrebbe.
Ma un pisano subacqueo si può anche sopportare. Se pensi che ci sono persino milanesi... >:D


Andreino, hai ragione su 2 cose, 1 e che sei di scoglio, in pratica una cozza ::bastardinside::
2 che effettivamente con queste belle spiegazioni, riusciamo a capirci qualcosa, pure noi, che siamo estranei a questo bellissimo della forgiatura del damasco, grazie!!!
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: kiko - 10 Maggio 2013, 05:37:08 pm
Ah ecco sei pure un marino.....di Cecina se non sbaglio? :) ;D

Macché Cecna! Che oltraggio.
Marina di Pisa, come diceva giustamente Burro, che poerino è di livorno e al massimo l'acqua l'avrà vista ne' fossi.
Io c'ho il salmastro che mi scorre nelle vene, è per questo che la roba mi s'arrugginisce in mano.
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Moreno - 29 Maggio 2013, 09:25:17 pm
Il grande Valter - l'ho visto a lavoro ed è una macchina da guerra!! - ha già finito la sua prova. nei prossimi giorni tocca a me. la manipolazione è la stessa naturalmente cambia il motivo ripetuto.

(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida002_zps62566e78.jpg)


(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida007_zpsbc65b856.jpg)


(http://i1145.photobucket.com/albums/o511/more92/sfida015_zps717635dc.jpg)
Titolo: Re:una sfida
Inserito da: Bubu - 29 Maggio 2013, 09:53:32 pm
Grande Valter, azzo che bella trama, complimenti ragazzi, siete forti, e come che siete forti,  code[applausi.gif] code[applausi.gif] ::009oo::